ArtVerona 2019: Guglielmo partecipa allo scambio tra arte e tecnologia

In occasione dell’edizione 2019 di ArtVerona, il fondatore e presidente di Guglielmo, Giovanni Guerri, ha partecipato al workshop sul tema di arte e intelligenza artificiale organizzato da sineglossa. Partendo da un’idea dell’artista Emilio Vavarella, il laboratorio Amazon’s Cabinet of Curiosities (Algorithmic Enquiry N.1) è stato organizzato con l’obiettivo di indagare le interazioni tra le pratiche artistiche contemporanee e la tecnologia attraverso l’incontro con un gruppo di imprenditori del settore IT.

 

ArtVerona è la fiera di arte contemporanea organizzata da VeronaFiere che si tiene annualmente nel capoluogo veneto. L’edizione 2019 si è svolta tra l’11 e il 13 ottobre ed è la 15esima di una serie di eventi che sono cresciuti in modo costante fino ad arrivare ad acquisire un ruolo significativo all’interno del mercato dell’arte contemporanea a livello nazionale. Quest’anno sono state selezionate 150 gallerie, nazionali e internazionali, che esporranno davanti ai visitatori da tutta Italia.

 

Il workshop Amazon’s Cabinet of Curiosities (Algorithmic Enquiry N.1) si è sviluppato sotto la guida dell’artista Emilio Vavarella e la formatrice Alessia Tripaldi. Il tema della relazione tra intelligenza artificiale e intelligenza umana è stato affrontato attraverso la realizzazione di un’installazione artistica a più mani in cui un’imprevedibile sequenza di oggetti scelti dagli algoritmi di Amazon ha acquistato un senso sconosciuto al mondo delle macchine grazie alla creatività umana.